giovedì 22 marzo 2007

Pasticceri. Io e mio fratello Roberto.

Ieri sera ho deciso di tornare a casa da Bologna, niente lezioni, un esame andato lunedì scorso, dindi per fare shopping zero, tempo per uscire causa esame il 27 e il 29 zero...perchè no?! Mi hanno chiamato per dare una mano all'ultimo spettacolo della rassegna teatrale. Si in realtà, alla fine avrò fatto la mascherina per 10 minuti credo, poi sono adata a sedermi con papà in sala per guardare lo spettacolo "Pasticceri. Io e mio fratello Roberto" (di Roberto Abbiati e Leonardo Capuano). Mi sono divertita tantissimo, sul serio, non pensavo! Io, che ho ancora nel cuore lo spettacolo di Cochi e Renato (e tutto il loro staff)! E invece, meraviglia, già dai primi secondi ti viene voglia di abbraciare il povero balbuziente Roberto, col suo enorme baffo...com'è tenero!! Belle le luci, divertentissimi i dialoghi, piacevole la vista di quelle meravigliose sette torte (una charlotte, una meringa, un profitteroles, una gianduia, una torta alla frutta, una bavarese ed una millefoglie) offerte al pubblico al termine dello spettacolo. Grande la colonna sonora che va dai Platters, a Prince ai Lynyrd Skynyrd con Sweet Home Alabama, ai Rolling Stones con Angie fino ai Talking Heads. Tra i mestoli e le pentole, due foto di Frank Zappa, che si dice, somigli come una goccia d'acqua a Roberto! Sullo sfondo della storia, l'amore per Rossana, che ricorda, ovviamente la storia di Cyrano. Divertenti i dialoghi e i fuori programma, bello, bello! Veramente carino, se vi capita fate un salto!

"Due fratelli gemelli. Uno ha i baffi l’altro no, uno balbetta l’altro no. Uno crede che la crema pasticcera sia delicata, meravigliosa e bionda come una donna, l’altro conosce la poesia, i poeti, i loro versi e li dice come chi non ha altro modo per parlare. Uno è convinto che le bignoline siano esseri viventi fragili e indifesi, l’altro crede che le bignoline vadano vendute, sennò non si può tirare avanti. Due fratelli pasticceri che, come Cyrano e Cristiano, aspettano la loro Rossana, e dove la vuoi aspettare se non in pasticceria?"


2 commenti:

Anonimo ha detto...

Roberto pastina?

Elì... ha detto...

???